Falegname e Corridore

Nome?

Gaetano Genovese

Nato?

25 Novembre 1959 ad Alcamoc(TP)

Dove vivi?

Sant Antonio (Canton Ticino)

Sposato?

Si

Figli?

Due figli maschi che non corrono ma giocano a calcio

Quando hai iniziato la tua carriera sportiva?

Ho giocato fino a 49 anni a Calcio, come ala. Poi sette anni fa ho perso improvvisamente interesse verso quel tipo di sport. Una sera sono uscito a correre e, a differenza del riscaldamento che facevo  ad inizio allenamento in campo, sono riuscito ad arrivare a percorrere 5Km! Un risultato che ha stimolato la mia voglia di migliorare sempre di più. Figurativamente parlando si può dire che da quella sera ho iniziato a correre…e non ho più smesso!

Quanti Chilometri percorrevi inizialmente?

Ho iniziato con 5km tre volte a settimana. Ovviamente la crescita dev’essere graduale e basata su di un continuo allenamento.

Quando corri ascolti musica?

Niente musica! Mi piace ascoltare i rumori dell’ambiente, dei miei passi, il mio respiro, mi piace essere presente!

La tua famiglia come ha preso questo tuo cambio di rotta nello sport?

Inizialmente non l’hanno capito, i miei figli probabilmente non l’hanno neanche accettato, in quanto spesso ci allenavamo insieme. Col tempo, però, e vedendo la mia costanza, hanno abbracciato la mia nuova passione, soprattutto quando ho cominciato a partecipare alle competizioni sportive, circa nel 2008, classificandomi sempre tra i primi.

Partecipare alle tue prime competizioni sportive ha cambiato il tuo approccio con questo sport?

Con l’agonismo delle gare lo stimolo a superare i miei limiti si è fatto più intenso, decretando anche un cambio nel tipo di allenamento, in quanto la gestione delle energie e del fisico, durante una gara, è diversa rispetto alla gestione del fisico durante una semplice sessione di corsa.

Ho cominciato ad allenarmi 5/6 volte a settimana, arrivando a percorrere 80Km ogni 7giorni (15Km a sessione).

In che momento della giornata ti trovi meglio a correre?

Principalmente il mattino presto, a digiuno. Durante la settimana, quando si lavora, anche di sera.

Pensi d’essere arrivato al tuo limite fisico massimo?

Ad oggi credo ci sia ancora margine di miglioramento, nonostante l’età. L’ultima gara che ho corso ho ottenuto un tempo che non pensavo di raggiungere, a dimostrazione del fatto che, con l’allenamento costante, ci sia ancora la possibilità di migliorare!

Cosa consigli a chi vorrebbe intraprendere questo sport?

Costanza e, all’inizio, non guardare troppo il cronometro.

Cosa  ti piace della corsa?

Ad oggi mi piace l’agonismo e la sfida che questo sport propone. Una sfida che ti mette davanti a due unici avversari: il cronometro, gli altri concorrenti alle gare.

C’è una postura corretta per correre?

La postura viene di solito in modo naturale. Diciamo che ci sono modi più “economici” per correre: nello “Sprint” bisogna alzare di più le ginocchia nella falcata per aumentare la spinta. Quando fai “Endurance”, la falcata dev’essere più corta e i piedi più radenti al suolo.

Segui una dieta particolare?

Sono vegetariano, quindi direi che la mia dieta è già particolare di suo (ride). Mangio tante verdure, che sono fonte di fibre, acqua e sali minerali. Prima di una gara un buon carico di carboidrati aiuta molto!

Ti ricordi qualche competizione alla quale hai partecipato?

Certo! Ho partecipato a:

Coppa Ticino di podismo (2014): secondo di categoria

Gran Premio Maratona di Berna (2015): ho fatto 16Km in 1h 50min (primo di categoria)

Maratona di Locarno (2015): 42Km in 2h 53min (secondo di categoria)

Stralunano (2015): 30Km in 1h 57min (terzo di categoria)

Coppa Ticino di podismo (2015): ancora secondo di categoria

Coppa Ticino di montagna (2015): terzo di categoria

Maratona di Zurigo (2016): 42Km in 2h 51min (primo di categoria)

St. Maurice Campionati svizzeri su strada (2016): 10Km (primo di categoria)

Mezza maratona di Thusis (2016): 21Km (primo di categoria)

Che lavoro fai?

Faccio falegname da quarant’anni, da trenta per Veragouth SA

La tua vita sportiva influenza quella lavorativa?

Sicuramente 3 pause pranzo su 5, nell’arco della settimana, le passo a correre. Per il resto avere un fisico prestante aiuta in un lavoro come quello del falegname, dove tra attrezzi pesanti e materiali altrettanto pesanti, come grandi pannelli di legno e simili, la gestione del fiato e la resistenza fisica aiutano a concludere le giornate di lavoro accusando meno stanchezza di quella che dovrei sentire.

Riesci a conciliare sport e lavoro?

Ormai sono due parti della mia vita che convivono perfettamente. Per arrivare a questa condizione bisogna sicuramente avere il senso del ritmo, che aiuta a suddividere il tempo. Questo senso è uno dei primi che si acuisce nella corsa!

A volte corro durante la pausa pranzo o la sera, dopo il lavoro. Gli orari lavorativi sono sempre gli stessi e questo mi aiuta a gestire il restante tempo per i miei impegni personali, nello specifico per lo sport.

Il tipo di lavoro che fai ha un suo peso nella tua vita e nel tuo sport?

Ho sempre fatto il falegname. Lavorare con un materiale naturale come il legno mi è sempre piaciuto. Ho sempre avuto la sensazione che il mestiere del falegname richiedesse molta più umiltà d’animo rispetto ad altri mestieri.

Inoltre la componente artigianale non viene mai a mancare, anche se nella falegnameria Veragouth vantiamo tecnologici macchinari di taglio e lavorazione all’avanguardia. Bisogna conoscere ogni tipo di legno e le reazioni che hanno alle stimolazioni meccaniche.

Una conoscenza e un’arte, quella del falegname, che nell’azienda Veragouth viene tramandata da ormai Ottant’anni. Sensazioni simili a quelle che provo in falegnameria le percepisco mentre corro, nei sottoboschi del ticino. Riconosco l’odore del faggio, del legno di noce e mi rendo conto che la mia vita ha tutto un suo senso, il suo perché!

Che dicono i tuoi colleghi?

Ne sto contagiando un bel po’, nel mio reparto ora corriamo in 5! Due dei quali quasi miei coetanei. Ma il numero è destinato a crescere. In falegnameria, sarà anche per il tipo di lavoro, quasi tutti sono dediti allo sport.

Abbiamo formato il team runner della Veragouth SA e portiamo con orgoglio il logo dell’azienda sulle nostre magliette da corsa!

Torna alle news